Un’anfora della cerchia del Pittore di Ettore da Hierapytna, Creta

Autori

  • Marzia Carli

DOI:

https://doi.org/10.13130/2035-4797/12710

Abstract

Tra i rinvenimenti fortuiti di vasi attici nell’area orientale di Creta, è annoverata un’anfora a collo distinto a figure rosse. Di quest’ultima, proveniente da una sepoltura di Ierapetra, l’antica Hierapytna, è stata ad oggi pubblicata l’immagine corredata di scarne informazioni. Il vaso non è mai stato studiato in maniera approfondita; scopo dell’articolo è di effettuare un’analisi dell’esemplare quanto più completa possibile, sia dal punto di vista della produzione, che da quello iconografico e iconologico. Ci si incentrerà sulla forma, sull’attribuzione a una mano vicina al Pittore di Ettore e sull’analisi contestuale delle raffigurazioni. Inoltre, l’articolo è volto ad evidenziare l’importanza del rinvenimento nel panorama cretese del terzo quarto del V secolo a.C., periodo in cui le importazioni attiche scarseggiano; tale situazione è ascrivibile a una lunga fase di scarsità degli scambi commerciali che interessa l’isola durante l’intera età classica.

Biografia autore

Marzia Carli

Marzia Carli ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia e Culture del Mondo Antico presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Si occupa in particolare di iconografia e iconologia della ceramica attica.

 

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-01-07

Fascicolo

Sezione

ARTICOLI