Arredi di bronzo dalla domus di piazza Marconi a Cremona

  • Marina Castoldi Università degli Studi di Milano
Parole chiave: Cremona, piazza Marconi, domus, arredi, bronzo, età romana

Abstract

La domus di piazza Marconi fu costruita in età augustea al limite sud della città romana. Nel I secolo, la domus è stata la dimora di una famiglia di notevoli possibilità economiche, sicuramente importante all’interno della compagine sociale e politica dell’antica Cremona; lo rivelano l’alta qualità degli affreschi, dei pavimenti, dei mosaici, e degli arredi in pietra che ornavano i cortili e le stanze di rappresentanza. Anche se è probabile che la maggior parte degli oggetti di bronzo sia stata trafugata dai soldati di Vespasiano durante il saccheggio del 69 d.C., i reperti rimasti, tra recipienti e arredi, offrono un interessante quadro della suppellettile in metallo di una ricca dimora cisalpina, con un termine ante quem che richiama immediatamente il più noto modello delle città vesuviane.

Biografia autore

Marina Castoldi, Università degli Studi di Milano

Marina Castoldi è ricercatore e docente di Archeologia della Magna Grecia presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa prevalentemente di bronzistica e di artigianato artistico. E’ direttore dello scavo dell’abitato peuceta di Jazzo Fornasiello (Gravina in Puglia, Bari).

Pubblicato
2011-03-04
Fascicolo
Sezione
ATTI DELLA GIORNATA: Arredi di lusso di età romana. Marmi e bronzi nelle case della Cisalpina, Milano 2009 (II PARTE)