LA “PIÙ ARDUA E QUINDI PIÙ MERITEVOLE EDUCAZIONE”. BRUSUGLIO, 8 OTTOBRE 1872, ALESSANDRO MANZONI E GIULIO TARRA: IL «FONDAMENTO» DI UNA POSIZIONE LINGUISTICA

  • Giuseppe Polimeni

Abstract

L’articolo si propone di valutare alcuni aspetti del rapporto tra la pedagogia linguistica di Giulio Tarra e l’assetto teorico dell’idea di formazione linguistica sotteso al pensiero linguistico manzoniano. A partire da un’analisi del resoconto dell’incontro tra Manzoni e un gruppo di giovani allievi dell’Istituto dei sordomuti di Milano, diretto dal Tarra, il saggio vuole portare alla luce la comune adesione a un ideale di parola intesa come strumento di integrazione e di partecipazione sociale.

 

The “most arduous, and therefore most deserving, education”. Brusuglio, 8 october 1972, Alessandro Manzoni and Giulio Tarra: the “foundation” of a linguistic position

The article aims to evaluate some aspects of the relationship between Giulio Tarra's linguistic pedagogy and the theoretical structure of the idea of linguistic training underlying Manzoni's linguistic thought. Starting from an analysis of the report of the meeting between Manzoni and a group of young students from the Institute for the Deaf and Dumb in Milan, directed by Tarra, the essay aims to bring to light the common adherence to an ideal word understood as an instrument for integration and social participation.

Pubblicato
2020-01-18
Sezione
LINGUISTICA E STORIA DELLA LINGUA ITALIANA