PASQUALE FORNARI (1837-1923), UN POLIGRAFO AL SERVIZIO DELLA «PAROLA VIVA»

  • Elisa Marazzi

Abstract

L’articolo intende ricostruire la biografia intellettuale di Pasquale Fornari, docente e poi direttore del Regio istituto per i sordomuti di Milano e prolifico pubblicista. Dopo aver percorso con gli occhi di Fornari le tappe dell’affermazione del metodo orale in Italia, di cui fu uno dei protagonisti, si indagano le ragioni del successo di questa opzione in relazione al contesto sociale e culturale. Vengono infine passate in rassegna le pubblicazioni di Fornari nell’ambito dell’editoria didattico-educativa, raramente slegate dalla sua esperienza professionale: si trattava molto spesso, infatti, di strumenti didattici di cui anche gli studenti sordi avrebbero notevolmente beneficiato.

 

Pasquale Fornari (1837-1923), a polygraph at the service of living language

The article aims to retrace the intellectual biography of Pasquale Fornari, teacher, later the head of the Regio istituto per i sordomuti [Royal institute for the deaf and dumb] in Milan and a prolific writer. Firstly, the affirmation in Italy of the so-called oral method is reconstructed, highlighting the role played by Fornari; secondly, the reasons for the success of this method will be investigated, taking the socio-cultural context into account. Finally, Fornari’s educational publications will be described, showing how they were closely connected to his profession: in most cases, his books and journals were didactic tools that were likely to be successfully used by deaf pupils as well.

Pubblicato
2020-01-18
Sezione
LINGUISTICA E STORIA DELLA LINGUA ITALIANA