DIVERSITÀ TRA LE LINGUE E PRAGMATICA

  • Caterina Mauri

Abstract

Questo lavoro intende discutere la relazione tra universali del linguaggio e uso del linguaggio stesso, prendendo in esame la diversità (e l’universalità) che lingue del mondo mostrano in relazione alla pragmatica. Dopo un inquadramento preliminare del rapporto tra tipologia e pragmatica, verranno descritti due casi di studio recenti, che permettono di osservare da vicino il rapporto tra i due ambiti. La prima ricerca scelta per illustrare la questione prende in esame l’espressione esplicita della gratitudine in otto lingue, mentre la seconda indaga le strategie di riparazione a problemi di comunicazione in dodici lingue. In entrambi i casi la ricerca è stata condotta da un team ampio di ricercatori, che ha raccolto dati di parlato spontaneo all’interno di campioni di lingue appartenenti a famiglie linguistiche diverse, parlate in aree geografiche anche molto distanti. I risultati di queste ricerche mostrano comportamenti linguistici molto simili anche in lingue e culture diverse, suggerendo che il modo si usa il linguaggio abbia alcune caratteristiche universali, che dipendono solo in minima parte dalla lingua e dalla cultura.

 

Diversity between languages and pragmatics

This paper discusses the relationship between language universals and the use of language itself, looking at the diversity (and universality) that the world’s languages in relation to pragmatics. After a preliminary framing of the relationship between pragmatics and linguistic typology, two recent case studies will be described for a closer look at the relationship between these two fields. The first study examines the explicit expression of gratitude in eight languages, while the second investigates repair strategies due to communication problems in twelve languages. In both cases, research was conducted by a large team of researchers, who collected spontaneous speech data from samples including languages from different families, spoken in distant geographical areas. The results show very similar linguistic behaviors even in different languages and cultures, suggesting that the way language is used has some universal characteristics, which depend only in a small part on the specific language and culture.

Pubblicato
2020-07-09
Sezione
****