METODOLOGIE COOPERATIVE E TECNOLOGIA MOBILE PER UN’EDUCAZIONE PLURILINGUE

Autori

  • Daria Coppola
  • Raffaella Moretti

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/15082

Abstract

Il presente contributo si inserisce nel panorama degli studi sull’educazione linguistica intesa come ambito integrato di studio di tutte le lingue che si parlano e si apprendono a scuola (L1, L2, LS) e, più in generale, di tutti i codici e le varietà con cui gli alunni entrano in contatto. Nel triennio 2014-2017 è stato implementato un Modulo Glottodidattico Sperimentale (MGS) in alcune classi multietniche (alunni di 11-13 anni), con lo scopo di promuovere e valorizzare la diversità linguistica e culturale degli alunni attraverso metodologie d’insegnamento e modalità di verifica adeguate alle caratteristiche di eterogeneità linguistica di queste classi. Seguendo i principi dell’approccio dialogico e della didattica integrata delle lingue il MGS si è avvalso, nella fase implementativa, dell’insegnamento contemporaneo di quattro lingue curricolari, del ricorso a pratiche spontanee e guidate di translanguaging, di confronti intra- e interlinguistici, di narrazioni e real life task. Nella fase di verifica sono stati progettati test in grado di tener conto sia della competenza plurilingue degli alunni, sia dell’interdipendenza tra le lingue che compongono il loro repertorio. Dopo aver fornito alcune coordinate teorico-metodologiche, vengono presentate le diverse fasi di implementazione del MGS e i risultati raggiunti.

 

Cooperative methodologies and mobile technologies for a plurilingual education

This article is part of a series of studies on language education, in the sense of an integrated field of study of all languages that are spoken and learned at school and, more generally, of all the languages and their varieties which students come into contact with. From 2014-2017, a Modulo Glottodidattico Sperimentale (MGS) was implemented in some multiethnic classes (11-13 y/o pupils), with the aim of promoting and enhancing the linguistic and cultural diversity of pupils, through appropriate teaching and assessment methods suitable to the linguistic heterogeneity of these classes. Following the principles of the “dialogical approach” and the “integrated didactic approach to languages”, the MGS availed itself, during the implementation phase, of the simultaneous teaching of four languages, the use of spontaneous practices and guided translanguaging, intra- and interlinguistic comparisons and real-life tasks. During the assessment phase, tests were designed that took into account both the pupils' plurilingual competence and the interdependence between languages that made up their repertoire. After providing some theoretical-methodological coordinates, the different implementation phases of the MGS and the results achieved are presented.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-01-24

Fascicolo

Sezione

QUADERNI DI ITALIANO LINGUADUE 4