LE NUOVE RETORICHE E LA LETTURA DEI CLASSICI ITALIANI. UNA LETTURA DEL DECAMERON CON FABRIZIO FRASNEDI

Autori

  • Bruno Capaci

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/15894

Abstract

Il contributo associa ricordi personali di Fabrizio Frasnedi a una discussione scientifica, non solo delle sue opere, ma anche dell’orizzonte culturale in cui sono state prodotte. In particolare, non distinguendo mai del tutto l’uomo dal maestro, si rivivono con il lettore due lezioni di retorica svolte a Bologna dall’autore e da Frasnedi. Il ricordo personale riprende vita nell’esperienza didattica, nelle comuni predilezioni critiche, nella biblioteca mentale che permetteva di riconoscersi pur nell’orizzonte sempre mutevole della critica letteraria.

 

New rhetoric and the reading of the Italian classics. A reading of the Decameron with Fabrizio Frasnedi

The contribution associates personal memories of Fabrizio Frasnedi with a scientific discussion, not only of his works, but also of the cultural setting in which they were produced. In particular, never completely distinguishing the man from the teacher, two rhetoric lessons held in Bologna by the author and Frasnedi are relived with the reader. Personal memory comes back to life in the didactic experience, in common critical predilections, in the mental library that allowed to recognize each other, even in the ever-changing field of literary criticism.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-07-05

Fascicolo

Sezione

Monografia