IL PROGETTO PAESAGGI E LINGUA: CRITERI, APPLICAZIONI E SFIDE NELLO STUDIO DEL PAESAGGIO LINGUISTICO

Autori

  • Marcella Uberti-Bona

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/15899

Abstract

Paesaggi e Lingue è un database composto da una serie di immagini fotografiche raccolte in alcune zone della città di Milano ad alta densità di esercizi commerciali gestiti da stranieri. Ogni fotografia è corredata da una scheda dati che ne classifica i vari aspetti (linguistici, spaziali, funzionali, merceologici ecc.), rendendo possibile l’inquadramento quantitativo e la selezione di casi significativi agli studiosi di diverse discipline. Facendo riferimento all’ormai abbondante letteratura sul PL, l’articolo propone la riflessione teorico-metodologica che ha accompagnato la realizzazione del data base. Le principali questioni affrontate riguardano l’organizzazione gerarchica degli elementi del PL (unità, sottounità, segni), che permette di analizzare, oltre al singolo segno, anche il campo di relazioni nel quale esso è inscritto, e il carattere composito delle categorizzazioni generali (p. es. PL istituzionale, commerciale, informale), nelle quali a determinati attori sono associati determinati spazi e funzioni. Il risultato di questa riflessione è stato una semplificazione e moltiplicazione delle variabili che permette di incrociare i dati raccolti secondo molteplici prospettive di ricerca e disciplinari.

 

The landscapes and language project: criteria, application and challenges in the study of linguistic landscapes

Paesaggi e Lingue is a database on the Linguistic Landscape (PL) composed of a series of photographic images taken in some areas of the city of Milan with a high density of shops run by foreigners. Each photograph is accompanied by a data sheet that classifies the various aspects (linguistic, spatial, functional, product-related, etc.), making it possible for scholars from different disciplines to provide a quantitative framework and select significant cases. Referring to the abundant literature on PL, the article proposes the theoretical-methodological reflection that accompanied the realization of the database. The main issues addressed concern the hierarchical organization of the PL elements (units, subunits, signs), which allows us to analyze not only the single sign but also the field of relationships in which it is inscribed as well as the composite character of general categorizations (e.g., institutional, commercial, informal PL), in which certain actors are associated with certain spaces and functions. The result of this reflection has been a simplification and multiplication of the variables that allows the data collected to be cross-referenced according to multiple research and disciplinary perspectives.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-07-05

Fascicolo

Sezione

LINGUISTICA E STORIA DELLA LINGUA ITALIANA