IL MONDO È UNA FIABA: UN PROGETTO INTERCULTURALE PER LA SCUOLA PRIMARIA

Autori

  • Silvana Franchino
  • Alessia Roncaglione

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/1929

Abstract

La fiaba è presente in ogni cultura del mondo, appartiene alla vita, al sogno, ai ricordi, all’esperienza diretta di ogni bambino e proprio per questo risulta rassicurante e familiare. L’articolo prende in considerazione l’importanza dell’utilizzo della fiaba nella didattica dell’italiano L2 con alunni stranieri della scuola elementare.

Dopo una breve digressione sul panorama scolastico dei giorni nostri, si analizza in che modo la fiaba può risultare utile dal punto di vista didattico ma soprattutto di come sia un punto d’incontro tra la cultura italiana e le culture straniere presenti nel nostro paese e di come l’immaginario fiabesco possa arricchire e aiutare nella comprensione dell’altro. La fiaba diventa allora uno strumento per un'educazione multiculturale, transculturale e interculturale. Partendo da questi presupposti si illustra il progetto “Il mondo è una fiaba” e i risultati ottenuti rispetto agli obiettivi prefissati. In calce all’articolo si riporta, a titolo esemplificativo, una delle fiabe facenti parte del progetto e il tabellone del gioco finale.

 

 

The world is a fairytale: an intercultural project for the primary school

 

Fairytales are part of every culture, they are part of life, dreams, memories, the direct experience of every child and because of this they are reassuring and familiar.  This article considers the importance of using fairytales in Italian L2 teaching with foreign elementary school students.

After a brief digression on the current scholastic panorama, we analyze how fairytales can be useful from a didactic point of view and how they are a point of contact between Italian culture and the cultures of foreigners residing in Italy, and how fairytale imagery can enrich and aid in mutual understanding.  Fairytales become tools for multicultural, transcultural and intercultural education.  Starting from these assumptions, we illustrate the project “Il mondo è una fiaba” and the results obtained with respect to the preset objectives.  The article includes one of the fairytales used and the board for the final game.

 

 

##submission.downloads##

Pubblicato

2012-01-30

Fascicolo

Sezione

ESPERIENZE E MATERIALI