Fenomeni d’interferenza nell’apprendimento dell’italiano da parte di parlanti spagnolo. Un’indagine a partire da un test a scelta multipla per gli studenti dell’Università Complutense di Madrid.

  • Francesco Zurlo

Abstract

È noto che nell’apprendimento di lingue affini come italiano e spagnolo, il fenomeno del transfer linguistico gioca spesso un ruolo fondamentale. La percezione di vicinanza e di congruenza tra i due sistemi linguistici è alla base del frequente trasferimento da parte degli apprendenti, di regole, espressioni ed abitudini proprie della loro L1 nella L2, che non inficiando in molti casi il successo comunicativo rischiano alla lunga di cristallizzarsi e fossilizzarsi. Nella ricerca, svolta a partire da un test a scelta multipla proposto ad alcuni alunni dei corsi di italiano dell’Università Complutense di Madrid, si rilevano e descrivono alcune delle tipologie più ricorrenti di errori dovuti ad interferenza della L1, mettendo in rilievo la loro incidenza e la loro influenza nel determinare la specificità del percorso di apprendimento dell’italiano da parte degli ispanofoni, contraddistinto da accelerazioni e rallentamenti, arresti e stabilizzazioni.

 

It is known that when learning similar languages, such as Italian and Spanish, the phenomenon of linguistic transfer often plays a fundamental role.  The perception of the two language systems as close and congruent is at the basis of the learners’ frequent transfer of rules, expressions and habits belonging to their L1 into the L2  which, since in many cases their communicative success is not hindered, risk taking root and becoming fossilized in the long term. The survey, based on a multiple-choice test run with students on an Italian course at Madrid’s Università Complutense, identifies and describes some of the most recurrent types of errors due to interference from L1, highlighting their incidence and influence in determining the specific nature of the learning route for Spanish speakers studying Italian, marked by acceleration and slowdowns, halts and moments of stabilization.

 

 

 

Pubblicato
2009-12-28
Sezione
ITALIANO LINGUA SECONDA/STRANIERA