I CORSI IBRIDI DI ITALIANO L2: LEZIONI IN PRESENZA E PIATTAFORME MULTIMEDIALI COME STRUMENTI DI CO-COSTRUZIONE DELLA CONOSCENZA

Autori

  • Rosetta Baccari

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/5019

Abstract

L’articolo parte dalla riflessione sull’utilizzo delle tecnologie educative nel mondo contemporaneo per poi mostrare i vantaggi e le potenzialità dei corsi ibridi o blended nel processo di insegnamento/apprendimento dell’italiano L2. A supporto di tale tesi sono riportate le osservazioni tratte dall’esperienza di tirocinio svolta presso il PLO Pepe del Comune di Milano dove è stato attivato con successo un corso ibrido di 10° livello (livello C1 del QCER). Il corso, basato sull’integrazione tra le tradizionali lezioni in classe e le lezioni on-line a distanza tramite la piattaforma Moodle, ha consentito di superare i limiti e le difficoltà connessi a ciascuna modalità di insegnamento/apprendimento quando applicata isolatamente e ha permesso di creare una comunità di apprendimento in cui ciascun apprendente ha avuto la possibilità di costruire e co-costruire con gli altri il percorso di apprendimento secondo i propri ritmi e bisogni. L’ultima parte del lavoro riguarda una proposta di insegnamento dell’italiano L2 attraverso l’utilizzo di Edmodo, una piattaforma digitale alternativa a Moodle. Gratuita e di facile utilizzo, permette agli studenti di partecipare in modo attivo e costruttivo alle attività proposte e agli insegnanti di personalizzare e rendere più accattivante l’offerta didattica.

 

Hybrid Italian L2 courses: frontal lessons and multimedia platforms as instruments in the co-construction of knowledge

The article begins by discussing the current use of educational technology, highlighting the advantages and potentials of hybrid or blended courses in L2 teaching/learning. To support this thesis, observations are drawn from training experiences which took place at the PLO Pepe in Milan where a hybrid 10th level course (level C1 CEFR) was activated. The course, based on the integration between traditional classroom and online classes held remotely via the Moodle platform, enabled us to overcome the limitations and difficulties associated with each mode of teaching/learning when applied separately and allowed us to create a learning community where each learner had the chance to build and co-build their learning, doing it according to their own pace and needs. The last part is a proposal for teaching Italian L2 using Edmodo, a digital platform alternative to Moodle. Free and easy to use, it allows students to actively and constructively participate in the proposed activities and teachers to customize and make their teaching more appealing.

##submission.downloads##

Pubblicato

2015-07-14

Fascicolo

Sezione

ITALIANO LINGUA SECONDA/STRANIERA