Quella che si presenta in questo volume è una raccolta di studi dedicata a Silvia Morgana e una collettanea intitolata a Milano: a Silvia Morgana come maestra e intellettuale; a Milano come luogo del cuore, dell’anima e di un impegno scientifico, didattico e culturale cui la studiosa tiene fede da molti anni. Si tratta, dunque, di una miscellanea che vuole essere il luogo in cui si condensa, simbolicamente e tangibilmente, una φιλία e una rispondenza di interessi consolidati in anni di lavoro comune e di prossimità spirituale; una raccolta dedicata alla “sua” città con la quale gli allievi testimoniano il loro affetto e la loro riconoscenza per un magistero insuperato; e con la quale gli amici e i colleghi celebrano una ricchezza di umanità e una profondità di interessi incomparabili”. (Dalla Premessa dei curatori)

 

DOI: https://doi.org/10.13130/2611-8785/

Pubblicato: 2020-08-28

«Aminta» a Milano

Cristina Zampese

299-315

Il lamento del Pepp

Mauro Novelli

353-370

Il silenzio della poesia

Edoardo Esposito

747-755