«Un mulino che macina il testo». Parola e immagine nel teatro di Tadeusz Kantor

  • Pietro Conte Università di Venezia Ca’ Foscari

Abstract

Alla poliedrica attività di regista, pittore e ideatore di performance, Kantor ha saputo accostare, lungo tutto l’arco della sua esistenza, una compatta – seppur non certo sistematica – teoria del teatro. Il saggio si concentra su uno dei maggiori leitmotiv della riflessione kantoriana, relativo al millenario problema del rapporto tra parola e immagine, tra testo e rappresentazione, tra dramma e messa in scena.
Pubblicato
2012-03-02
Fascicolo
Sezione
Saggi