“Altrove che nella verità?”. Filosofia, scienza e vita nel pensiero di Georges Canguilhem

  • Daniele Poccia Università La Sapienza di Roma
Parole chiave: truth, science, philosophy, subject, object, sense, a priori, concept, materialism, absolute, verità, scienza, filosofia, soggetto, oggetto, senso, concetto, materialismo, assoluto, Canguilhem

Abstract

Secondo Georges Canguilhem non c’è verità se non quella prodotta e non scoperta dalla scienza. È il valore stesso della filosofia ad essere “altrove che nella verità”. Questo valore non veritativo risiede forse, per il pensatore francese, in qualcosa che egli definisce come un senso o un concetto iscritto materialmente nella vita. È il vivente stesso, quel vivente di cui la scienza in quanto ricerca della verità è a sua volta una semplice espressione, a contenere il concetto, o meglio, ad essere il movimento stesso della concettualizzazione.

Elsewherethan in the truth?” Philosophy, science and life in Georges Canguilhem'sthought.

Accordingto Georges Canguilhem thereis no truththan the oneyieldedbutnotdiscoveredby science. Being “Elsewherethan in the truth” is the valueitselfofphilosophy”. For the Frenchthinker, this no truthfulvaluemaylie in somethinghedefines a sense or conceptmateriallywritten in the life. It's the living phenomenaitself, ofwhich science assearchfor the truthis at sametime a simpleexpression, thatcontains the concept or evenbetter, thatis the movementofconceptualization.

Biografia autore

Daniele Poccia, Università La Sapienza di Roma
Laureato in Filosofia
Pubblicato
2011-10-30