Whitehead e la filosofia (analitica) della religione: bilancio di una (discussa) eredità

Autori

  • Marco Damonte Università degli Studi di Genova

DOI:

https://doi.org/10.13130/2239-5474/14400

Parole chiave:

Whitehead, filosofia della religione, teologia del processo, Dio, linguaggio religioso, male

Abstract

Sotto il profilo storico, la ricezione italiana di Whitehead come filosofo della religione presenta delle lacune che in occasione della nuova traduzione di Processo e realtà meritano di essere colmate. Una valutazione del ruolo avuto da Whitehead nella filosofia analitica della religione, una adeguata contestualizzazione del suo pensiero, e una rilettura critica della V parte di Processo e realtà, mostrano come attribuire a Whitehead la paternità della teologia del processo sia riduttivo e fuorviante. La sua eredità può risultare più feconda alla luce dei recenti sviluppi della filosofia analitica della religione, con particolare riferimento alle sue riflessioni sul linguaggio religioso e sul male.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-10-06