«Il sé, nell'esperire se stesso, è la realtà originaria». Soggettività e vita effettiva nel pensiero del giovane Heidegger

Autori

  • Simone Fazzi Università degli Studi di Palermo

DOI:

https://doi.org/10.13130/2239-5474/2476

Parole chiave:

Giovane Heidegger, soggettività, attuazione, storicità

Abstract

L'articolo intende esplicitare e chiarire le categorie con le quali il giovane Heidegger ripensa il luogo tradizionale della soggettività, ponendo particolare attenzione alla dimensione attuativa della vita. Nella prospettiva heideggeriana la domanda sull'uomo, così come il domandare filosofico in generale, vengono a configurarsi provenendo da e insistendo su una radicale storicità, originale via d'accesso all'esperienza effettiva della vita.

##submission.downloads##

Pubblicato

2012-10-28

Fascicolo

Sezione

Fenomenologia ed ermeneutica