Dall’ermeneutica del sé alla politica di noi stessi

Autori

  • Daniele Lorenzini Université Paris-Est Créteil / Sapienza Università di Roma

DOI:

https://doi.org/10.13130/2239-5474/2789

Parole chiave:

Michel Foucault, verità, soggettività, cristianesimo, confessione, autenticità, etica, tecniche del sé, ermeneutica del soggetto, politica di noi stessi

Abstract

Questo articolo cerca di mettere in luce la portata esplicitamente politica e il valore ancora attuale della riflessione dell’«ultimo» Michel Foucault. Attraverso l’analisi del ruolo che la verità gioca nelle tecniche del sé pagane e cristiane, a una verità che siamo chiamati a scoprire in noi stessi al fine di rifiutarla (cristianesimo) o di aderirvi perfettamente (etiche dell’autenticità) sarà contrapposta una verità intesa come una forza di trasformazione del logos in ethos, del discorso in modo di vivere.

Biografia autore

Daniele Lorenzini, Université Paris-Est Créteil / Sapienza Università di Roma

Doctorant moniteur

##submission.downloads##

Pubblicato

2013-03-28

Fascicolo

Sezione

Atti del convegno - "L'ermeneutica del soggetto secondo Foucault" (a cura di C. Pagani ed E. Redaelli)