ESIGENZE AZIENDALI E COMPETENZE LINGUISTICHE: UNA PROVA DI TEST DI PIAZZAMENTO

Autori

  • Gianluca Baldo

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/15030

Abstract

La presenza di manodopera estera nelle aziende italiane richiede un adeguamento a livello anche linguistico. In particolare la legislazione nazionale sulla sicurezza sul lavoro prevede che i dipendenti siano in grado di seguire con successo le attività di formazione sui rischi generici e specifici legati alla professione. Emerge quindi la necessità di disporre di strumenti di rilevazione della competenza in italiano lingua seconda che siano adeguati alla situazione e ai testi adottati durante la formazione. In questo contributo si analizza il caso di un’azienda di medie dimensioni del settore dei servizi che ha deciso di dotarsi di un test interno di lingua per i dipendenti stranieri fondato sulle specificità linguistiche e sui contenuti dei moduli sindacali di formazione sui rischi sul lavoro. Il risultato è un test con struttura modulare, di durata limitata, focalizzato sugli aspetti generali della morfosintassi e sul lessico della sicurezza sul lavoro. Lo strumento è stato provato con un piccolo campione di dipendenti e successivamente è stato adottato dall’azienda.

 

Business needs and language skills: placement tests

The presence of foreign workers in Italian companies requires adaptations, including at the linguistic level. More specifically, national legislation on job safety requires that all employees be able to successfully attend safety-training activities and demonstrate understanding of the generic and specific risks related to their professions. Therefore, companies that hire non-native workers have a real need for specific tools to measure their employees’ linguistic competence in Italian as a second language, which should be appropriate to the situations and texts used during on-the-job safety training. This study analyzes the case of a medium-sized company in the service sector that decided to adopt an internal language test for its foreign employees, and to structure the test on the linguistic specificities and content of typical courses on occupational safety and health. The resulting test is modular, brief and focuses both on general morphosyntactic aspects as well as on the specific vocabulary of job safety. The tool was tested on a small group of foreign employees and was subsequently adopted by the company.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-01-24

Fascicolo

Sezione

ESPERIENZE E MATERIALI