LA PERCEZIONE DELLA MOTIVAZIONE COME STRUMENTO GLOTTODIDATTICO. UNO STUDIO EMPIRICO TRA I DOCENTI DI LINGUE ITALIANI

Autori

  • Giacomo Cucinotta

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-3597/8803

Abstract

Negli ultimi anni, il mondo della scuola e dell’istruzione in generale, ha subito un processo di ammodernamento, quasi sempre legato all’aggiornamento di strutture, materiali e programmi. Meno attenzione è stata, però, posta alla formazione dei docenti su quegli aspetti “invisibili” ma determinanti legati agli aspetti psicologici dell'insegnamento. In particolare, in ambito glottodidattico, l'apprendimento è particolarmente legato a fattori affettivi e non solo cognitivi. In questo articolo si riportano i risultati di uno studio sulla percezione che i docenti italiani hanno della motivazione come elemento didattico nell'apprendimento linguistico. I risultati sono stati raccolti attraverso un questionario online compilato da 101 insegnanti di LS o L2 con esperienze, età e contesti d’insegnamento molto diversi tra loro.
I risultati mostrano come, tra 43 diversi fattori che possono influire sull'apprendimento, i docenti attribuiscono particolare importanza alla motivazione (o alla sua assenza) e si ritengono capaci di poter influire sulla motivazione dello studente.
Sulla base di questi dati, è possibile inferire come un approccio pratico alla motivazione dovrebbe essere incluso nei programmi di formazione indirizzati ai futuri docenti di lingue.

 

The perception of motivazione as a glottodidactic tool.
An empirical study involving teachers of italian language

In recent years, the world of school and education in general has undergone a process of modernization, almost always linked to the upgrading of structures, materials and programs. However, less attention has been paid to teacher training on those “invisible” but fundamental aspects related to the psychological aspects of teaching. In particular, in the language teaching context, learning is particularly related to affective and not just cognitive factors. This article presents the results of a study on the perception that Italian teachers have of motivation as a teaching element in language learning. The results were collected through an online questionnaire compiled by 101 LS or L2 teachers with very different experiences, ages and learning contexts. The results show how, among 43 different factors that can affect learning, teachers attach particular importance to motivation (or its absence) and they believe they are able to influence student motivation. Based on this data, it can be inferred that a practical approach to motivation should be included in training programs targeted at future language teachers.

##submission.downloads##

Pubblicato

2017-07-11

Fascicolo

Sezione

ITALIANO LINGUA SECONDA/STRANIERA