Le possessioni dell’Ospedale Maggiore di Milano nel Lodigiano nel secondo Quattrocento: gestione economica e diritti signorili

Autori

Parole chiave:

Ospedale Maggiore, Milano, diritti signorili, Lodi, gestione fondiaria

Abstract

Questo contributo si concentra su una peculiare tipologia di signoria rurale. Analizzando le modalità di gestione delle proprietà lodigiane giunte nel Quattrocento nelle disponibilità dell’Ospedale Maggiore di Milano, a seguito dell’accorpamento amministrativo degli ospedali, si nota come il capitolo ospedaliero scelse di riattivare o rivitalizzare un controllo di tipo signorile. Il potere del capitolo ospedaliero sui rustici si manifestava nella nomina del podestà (con funzioni non solo di gestione del patrimonio, ma anche di amministrazione della giustizia) e nel controllo che esso esercitava anche sulle attività agricole in un’area all’avanguardia nelle grandi trasformazioni agrarie che interessarono alla fine del medioevo le terre della bassa Lombardia.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-02-11

Come citare

Albini, G. (2020) «Le possessioni dell’Ospedale Maggiore di Milano nel Lodigiano nel secondo Quattrocento: gestione economica e diritti signorili», Studi di storia medioevale e di diplomatica - Nuova Serie, (2), pagg. 287–318. Available at: https://riviste.unimi.it/index.php/SSMD/article/view/13003 (Consultato: 11maggio2021).