Un cifrario in prestito per una lettera segretissima di Federico d’Aragona re di Napoli ai Re Cattolici nel BnF, Espagnol 318

Autori

  • Ivan Parisi Institut Internacional d'Estudis Borgians, Spagna

DOI:

https://doi.org/10.17464/9788867743001_06

Parole chiave:

Storia moderna, Diplomazia, Crittografia, Spagna, Napoli, Secolo XV

Abstract

L’articolo presenta la decrittazione e ricostruisce il contesto storico di una lettera cifrata di Federico re di Napoli ai Re Cattolici, conservata nel ms. Espagnol 318 della BnF, per la cui cifratura è stato utilizzato insolitamente il cifrario in dotazione all’ambasciatore spagnolo a Napoli nello stesso periodo, Joan Ram Escrivà.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-11-30

Come citare

Parisi, I. (2020) «Un cifrario in prestito per una lettera segretissima di Federico d’Aragona re di Napoli ai Re Cattolici nel BnF, Espagnol 318», Studi di storia medioevale e di diplomatica - Nuova Serie, (4), pagg. 157–177. doi: 10.17464/9788867743001_06.

Fascicolo

Sezione

Saggi