L’attività di mediazione del notaio nella Summa di Rolandino

Autori

DOI:

https://doi.org/10.17464/9788891931177_03

Parole chiave:

Notaio, Testamento, Male ablata, Contratti, Rolandino Passeggeri

Abstract

Il saggio esplora il ruolo di mediatore fra diritto, economia e società del notaio medievale nei testamenti, nei legati per la restituzione delle usure (male ablata) e nei contratti di discepolato e di scrittura per illuminare il ruolo fondamentale giocato dal notariato nelle città medievali. Emerge dallo studio dell’opera di Rolandino e dalla bibliografia come la conoscenza approfondita della categoria professionale dei notai costituisca uno strumento indispensabile alla interpretazione della società, dell’economia e della cultura che caratterizzarono le città italiane in epoca medievale.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

##submission.downloads##

Pubblicato

2022-03-03

Come citare

Bassani, A. (2022) «L’attività di mediazione del notaio nella Summa di Rolandino», Studi di storia medioevale e di diplomatica - Nuova Serie, pagg. 29–47. doi: 10.17464/9788891931177_03.

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i