Tupaia: Palingenesis of a Polynesian Epic Hero
pdf (English)

Parole chiave

Tupaia, Polinesia, heroo-poiesis, palingenesi, epica mancante

Come citare

Traina, E. (2020). Tupaia: Palingenesis of a Polynesian Epic Hero. AOQU (Achilles Orlando Quixote Ulysses). Rivista Di Epica, 1(2), 263–296. https://doi.org/10.13130/2724-3346/14720

Abstract

Nel 1769, il navigatore polinesiano Tupaia salì a bordo della Endeavour, capitanata da James Cook, assumendo il ruolo di intermediario culturale e interprete nei primi incontri tra europei e Māori su Aotearoa (Nuova Zelanda). Ciò che sappiamo di Tupaia si deduce dai diversi resoconti stilati dai membri britannici della spedizione, mentre non sono sopravvissute fonti Māori o polinesiane dalla sua morte nel 1770. In occasione delle celebrazioni “Tuia 250” nel 2019, la storia di Tupaia fu ripresa dalla poetessa Courtney Sina Meredith e dall’illustratore Mat Tait in The Adventures of Tupaia, una graphic novel che accosta dati storici e aneddoti con interpretazioni narrative di alcuni aspetti della sua vita. Nello stesso anno, la regista Lala Rolls terminava di produrre un’altra opera artistica volta a reinterpretare la vita di Tupaia, il documentario Tupaia’s Endeavour (2020). Questa ricerca si propone di interpretare queste due opere come segni di un processo di palingenesi di Tupaia come eroe epico, e di ricostruire la sua identità eroica tramite temi e aspetti in comune tra la graphic novel e il film.

https://doi.org/10.13130/2724-3346/14720
pdf (English)