Le differenze ecologiche

Sistemi e ambienti tra General Systems Theory e Second-Order Cybernetics

Autori

  • Luca Fabbris Università degli Studi di Torino (Consorzio FINO)

DOI:

https://doi.org/10.13130/2239-5474/15656

Parole chiave:

cibernetica di second’ordine, teoria generale dei sistemi, ecologia generale, chiusura operativa, autopoiesi, ecologia dei sistemi

Abstract

L’articolo si propone di indagare le implicazioni ecologiche di due differenti tendenze sistemiche: (1) La General Systems Theory (GST) di Ludwig von Bertalanffy, che fa da cornice alla Systems Ecology di Eugene Odum; (2) La Second-Order Cybernetics (SOC) elaborata da Heinz von Foerster, Humberto Maturana e Niklas Luhmann, che costituisce la matrice di un nuovo paradigma ecologico denominato General Ecology.

Nell’articolo verranno comparate la GST e la SOC in relazione ai loro differenti modi di intendere il sistema e la sua genesi; il ruolo dell’osservatore nella definizione dei confini di un sistema; e la relazione tra sistema e ambiente.

Verrà mostrato come la SOC, mettendo in causa il principio del controllo gerarchico della GST, conduce alla nozione di differenze ecologiche, con la quale si indica una pluralità di diadi sistema-ambiente, problematizzando così la nozione di ambiente come riferimento fisico e oggettivo.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-10-29