Alcune note sull’allevamento del bestiame a Milano nella seconda metà del Duecento

Autori

Parole chiave:

Bestiame, bovini, Milano, Duecento

Abstract

Nella Milano del Duecento il bestiame rappresentava una risorsa molto importante, ma oggi poco conosciuta a causa delle poche fonti disponibili. I contratti di soccida rogati dal notaio Giovannibello Bentevoglio nel 1271 mostrano che l’allevamento di ovini e bovini coinvolgeva molti piccoli imprenditori delle città e del contado. La grande richiesta di carne e cuoi da parte del mercato milanese rendeva assai redditizia tale attività.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

##submission.downloads##

Pubblicato

2019-04-04

Come citare

Grillo, P. (2019) «Alcune note sull’allevamento del bestiame a Milano nella seconda metà del Duecento», Studi di storia medioevale e di diplomatica - Nuova Serie, (1), pagg. 161–169. Available at: https://riviste.unimi.it/index.php/SSMD/article/view/11405 (Consultato: 22ottobre2021).