Informazioni sul sito

Pubblicare con Riviste UNIMI

In questa sezione si danno alcune indicazioni pratiche per l'avvio di una rivista elettronica. Per eventuali richieste di chiarimento rivolgersi a <paola.galimberti@unimi.it>

Registrazione presso il tribunale

Obbligatorietà

L'obbligo di registrazione di una pubblicazione periodica presso il tribunale sussiste esclusivamente per le pubblicazioni cartacee così come previsto dalla Legge 1948 n. 47. La registrazione in tribunale delle pubblicazioni periodiche che hanno una diffusione esclusivamente on-line obbligatoria esclusivamente per le attività per le quali i prestatori dei servizi intendano avvalersi delle provvidenze in favore dell'editoria previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62, ai sensi dell'ultimo comma dellart. 7 del D. L. n. 70/2003.

Nel caso si ritenga opportuno realizzare una versione a stampa della rivista per procedere al deposito legale e per sfruttare anche il canale di distribuzione tradizionale sarà obbligatorio registrare il periodico in tribunale.

Procedure di registrazione

Riviste e giornali devono avere un direttore responsabile iscritto all'albo dei pubblicisti. Nel caso di periodici a carattere scientifico, il direttore responsabile può non essere un giornalista, ma deve comunque essere iscritto nell'elenco speciale dell'ordine.

Iscrizione del direttore responsabile negli elenchi speciali

L'art. 28 della legge 3 febbraio 1963 sull'Ordinamento della professione di giornalista permette l'iscrizione negli Elenchi Speciali annessi all'Albo dei giornalisti "...a chi pur non esercitando l'attività di giornalista, assumano la qualifica di direttori responsabili di periodici o riviste a carattere tecnico, professionale o scientifico...". L'art. 3, secondo e terzo comma, della legge n. 47/1948, stabilisce che "Il direttore responsabile deve essere cittadino italiano e possedere gli altri requisiti per l'iscrizione nelle liste elettorali politiche. Può essere direttore responsabile anche l'italiano non appartenente alla Repubblica, se possiede gli altri requisiti per l'iscrizione nelle liste elettorali politiche". 
Per l'iscrizione negli elenchi speciali annesso all'Albo dei giornalisti occorre:

  • Presentare domanda di iscrizione con marca da bollo
  • Presentare
    • Dichiarazione (in carta semplice) a firma del richiedente, in cui sia specificato il carattere della pubblicazione che deve risultare esplicitamente tecnico, professionale o scientifico e gli elementi occorrenti alla determinazione della natura specializzata della pubblicazione.
    • certificato di cittadinanza italiana in carta semplice;
    • certificato di iscrizione nelle liste elettorali (anche autocertificati)
    • Ricevuta di versamento della tassa di concessione governativa prevista dall'art. 31 del regolamento: il versamento di euro 168 dovrà essere effettuato per mezzo del c/c postale n. 8003 a nome del Direttore responsabile, intestato allUfficio Registro per le tasse delle concessioni governative - Roma
    • Fotocopia del codice fiscale

Costi dell'iscrizione:

  • 100,00 quale tassa di ammissione
  • 100,00 quale quota annuale dovuta allOrdine dei Giornalisti
  • 189,62 per il rilascio del certificato

Registrazione della rivista presso la cancelleria del Tribunale Civile

(solo nei casi previsti dalla legge: nel caso la rivista abbia una versione cartacea o goda delle provvidenze in favore delleditoria). Ottenuta l'iscrizione del direttore responsabile negli elenchi speciali annesso all'Ordine dei giornalisti, occorre registrare la rivista presso la cancelleria del tribunale civile. Infatti, l'art. 5 della Legge 47/1948 prevede che nessun giornale o periodico può essere pubblicato se non sia stato registrato presso la cancelleria del Tribunale, nella cui circoscrizione la pubblicazione deve effettuarsi. 
Per la registrazione in Tribunale occorre che siano depositati nella cancelleria del tribunale:

  • Domanda in bollo da 14,62 euro
  • Una dichiarazione, in bollo, con le firme autenticate del proprietario, del direttore o vice direttore responsabile dalla quale risultino il nome e il domicilio di loro e della persona che esercita l'impresa giornalistica, se questa diversa dal proprietario, nonch il titolo e la natura della pubblicazione.
  • I documenti comprovanti il possesso dei requisiti indicati negli artt. 3 [direttore responsabile] e 4 [proprietario] che nel nostro caso l'Università nella persona del suo rappresentante legale, prof. Decleva (da richiedere a Paola Galimberti che provvederà a ottenerli dalla Segreteria del Rettore)
  • Un documento da cui risulti l'iscrizione nell'albo dei giornalisti, nei casi in cui questa sia richiesta dalle leggi sull'ordinamento professionale.
  • Copia dello statuto, se proprietario una persona giuridica; (da richiedere alla dott.ssa De Gaetano)
  • Dichiarazione del Service Provider (per noi CILEA) da richiedere a Paola Galimberti
  • Ricevuta del versamento di 168,00, tasse ufficio registro.
  • Alla richiesta della certificazione vanno allegate una marca da euro 14,62 e una da euro 3,10. 
    La domanda viene sottoscritta alla presenza del dipendente addetto o sottoscritta e presentata unitamente a fotocopia di documento di identità dei sottoscrittori.

Ilpresidente del tribunale o un giudice da lui delegato, verificata la regolarità dei documenti presentati, ordina, entro quindici giorni, l'iscrizione del giornale o periodico in apposito registro tenuto dalla cancelleria. Il registro è pubblico.

Al link http://www.odg.mi.it/modulistica si possono reperire sia la modulistica per l'iscrizione all'elenco speciale sia quella per l'iscrizione in tribunale. Sempre nella stessa pagina si trova il modulo per l'autocertificazione del Direttore della rivista e del Proprietario.

Richiesta dell'ISSN

L'ISSN (International Standard Serials Number) è un numero che identifica univocamente una rivista.

La presenza dell'ISSN è fondamentale perché ai contributi presenti nella rivista vengano riconosciuti i criteri di scientificità (L. 1/2009) e perché possano quindi essere presentati per la valutazione.

L'ISSN viene assegnato dal CNR di Roma. La richiesta può essere inoltrata per e-mail. La modulistica è a disposizione al link:http://www.bice.rm.cnr.it/Iprocedura.html#procedura%20in%20corso%20di%20pubblicazione (modulo periodici online)

DOI non commerciale

Tutte le riviste UNIMI sono dotate di DOI non commerciale (valido per le risorse Open Access)

Deposito legale elettronico

E' stato sottoscritto un accordo per il deposito legale elettronico di tutte le riviste presenti sulla piattaforma.

Indicizzazione

L'indicizzazione di una rivista su repertori internazionali contribuisce a farne aumentare la visibilità. Si indicano qui alcuni repertori di carattere generale a cui possono aggiungersi repertori più specialistici legati all'ambito disciplinare della rivista.

DOAJ Directory of Open Access Journal

È il maggiore repertorio internazionale di riviste Open Access.

Criteri di inclusioneModulo di registrazione Perché la rivista possa essere presa in considerazione devono essere stati pubblicati almeno 5 articoli

Ulrich's (repertorio a pagamento accessibile in rete di Ateneo. La registrazione è gratuita)

È il più ampio database di periodici a livello internazionale.

Criteri di inclusione nella stessa pagina Modulo di registrazione in PDF o in WORD

Journal tocs (devono essere implementati i feed

Google Scholar

È il motore di ricerca di Google che indicizza soprattutto contenuti accademici.

Linee guida per l'inclusione

Scientific Commons

È un motore di ricerca che indicizza contenuti presenti nelle piattaforme ad accesso aperto.

Registrazione

BASE

È un motore di ricerca che indicizza contenuti presenti nelle piattaforme ad accesso aperto.

Modulo registrazione

Informazioni su questo sistema di pubblicazione
Cookie policy