"Il Cinque Maggio": storia del testo ed edizione critica

Autori

  • Isabella Becherucci Università Europea di Roma

DOI:

https://doi.org/10.13130/2499-6637/12659

Abstract

Il presente contributo ricostruisce la storia della composizione del Cinque Maggio e ne offre una nuova edizione critica costituita dall’integrazione di due edizioni parziali: quella della prima redazione dell’ode con le sue varianti e quella del testo di riferimento. Diversamente da quanto operato dai precedenti editori, questo è individuato nella copia autografa immediatamente presentata, insieme ad una copia gemella, dal Manzoni all’ufficio della Censura nel 1821. Anche se l’ode fu rifiutata alla pubblicazione, la redazione definitiva affidata alle due copie vale dunque come pubblicazione d’autore, in quanto sarebbe stata il testo della stampa se ragioni politiche non lo avessero impedito. Essa fu, infatti, a capo di tutta la sua tradizione clandestina, a cui il poeta non fu estraneo.

L’edizione dell'autografo del 1821 è inoltre arricchita dalle varianti immediate e tardive d’autore. Una seconda fascia di apparato rappresenta le lezioni sostanziali della tradizione apografa. Correda, infine, l’edizione la riproduzione a sé stante del testo delle Opere varie.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Biografia autore

Isabella Becherucci, Università Europea di Roma

Riferimenti bibliografici

EDIZIONI MANZONIANE DI RIFERIMENTO

Alessandro Manzoni

• Opere poetiche di Alessandro Manzoni con prefazione di Goethe, Jena, Frommann, 1827.

• Opere inedite o rare, a cura di Pietro Brambilla e di Ruggero Bonghi, Milano, Rechiedei, 1883-1898, 6 voll., vol. I, 1883.

• Le Tragedie, gl’Inni Sacri, le Odi e altre poesie edite e inedite di Alessandro Manzoni nella forma definitiva e negli abbozzi e con le varianti delle diverse edizioni, a cura di Michele Scherillo, Milano, Hoepli, 1907.

• Carteggio di Alessandro Manzoni, a cura di Giuseppe Sforza e Giuseppe Gallavresi, Milano, Hoepli, 1912-1921, 2 voll.

• Poesie rifiutate e abbozzi delle riconosciute, a cura di Ireneo Sanesi, Milano, Casa del Manzoni, Edizione nazionale delle Opere di Alessandro Manzoni, Serie seconda: prime edizioni e abbozzi, Firenze, Sansoni, vol. I, 1954.

• Tutte le opere di Alessandro Manzoni, a cura di Alberto Chiari e Fausto Ghisalberti, Milano, Mondadori (I classici Mondadori), 1954-1974, 7 voll., vol. I, Poesie e tragedie, testo critico a cura di Fausto Ghisalberti, 1957.

• Le opere di Alessandro Manzoni, Milano, Perrella (Edizione del Centenario 1827-1927) 1927-1928, 2 voll., vol. I, Liriche e tragedie, pubblicate sugli autografi con le varianti e le successive stesure da Giuseppe Lesca.

• La Pentecoste (…) dal primo abbozzo all’edizione definitiva, a cura di Luigi Firpo, Torino, Unione Tipografico-Editrice Torinese, [1961].

• Le poesie e le tragedie secondo la redazione definitiva, a cura di Ireneo Sanesi, Milano, Casa del Manzoni, Edizione nazionale delle Opere di Alessandro Manzoni, Serie seconda: prime edizioni e abbozzi, Firenze, Sansoni, vol. III, 1961.

• Inni Sacri di Alessandro Manzoni, a cura di Dino Brivio, Banca Popolare di Lecco, 1973.

• Il conte di Carmagnola, edizione critica a cura di Giovanni Bardazzi, Milano, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, 1985.

• Tutte le lettere, a cura di Cesare Arieti, con un’aggiunta di lettere inedite o disperse a cura di Dante Isella, Milano, Adelphi, 1986, 3 voll.

• Inni Sacri, a cura di Franco Gavazzeni, Parma, Guanda (Fondazione Pietro Bembo), 1997.

• Adelchi, edizione critica a cura di Isabella Becherucci, Firenze, Accademia della Crusca, 1998.

ALTRA BIBLIOGRAFIA

• Simone Albonico, Gli abbozzi e il testo della «Pentecoste», «Studi di filologia italiana», v. XLV, 1987, pp. 208-81.

• Domenico Bassi, I manoscritti manzoniani della Biblioteca Nazionale Braidense di Milano, «Aevum», f. 1, a. VIII, 1934, pp. 3-72.

• Giovanni Bardazzi, Le ‘sconfitte’ di Maclodio, in «Filologia e critica», f. 2, a. II, maggio-agosto 1977, pp. 256-272.

• Isabella Becherucci, Imprimatur. Si stampi Manzoni, Venezia, Marsilio (Saggi), in cds.

• Vittorio Bersezio, A. Manzoni: studio biografico e critico, Torino, Le Beuf, 1873.

• Lamberto Bravi, L’autografo del “Cinque Maggio” di Alessandro Manzoni, Roma, Fratelli Vinci, 1916.

• Cesare Cantù, Alessandro Manzoni. Reminiscenze, Milano, Treves, 1882.

• Giulio Carcano, Vita di Alessandro Manzoni, Milano, Rechiedei, 1873.

• Edmondo De Amicis, Pagine sparse, Milano, Tipografia Editrice Lombarda, 1874.

• Achille De Rubertis, Documenti manzoniani, Napoli, Città di Castello, Perrella, 1926 (Biblioteca rara, s. III, 61-63), 3 voll., vol. II, Il «Cinque Maggio» e la censura.

• Alphonse de Lamartine, Correspondance de Lamartine publiée par Valentine Lamartine, Paris, Hachette, 1873-1875, 6 voll., vol. III, 1820-1826, 1874.

• Franco Gavazzeni, «Inni sacri» 1815 di Alessandro Manzoni. Edizione critica, «Studi di filologia italiana», v. LII, 1994, pp. 205-15.

• Cristoforo Fabris, Memorie manzoniane, Milano, Cogliati, 1901.

• Carlo M. Fiorentino, Gli ultimi momenti di Alessandro Manzoni, «Nuova Antologia», gennaio-marzo 2001, v. 586, f. 2217, pp. 259-67.

• Tommaso Grossi, Carteggio, 1816-1853, a cura di Aurelio Sargenti, Milano-Varese, Centro Nazionale di Studi Manzoniani-Insubria university press, 2005, 2 voll., vol. 1.

• Alessandro Luzio, Giuseppe Acerbi e la «Biblioteca italiana» in Alessandro Luzio, Studi e bozzetti di storia letteraria e politica, Milano, Cogliati, 1910.

• Antonio Mazzarino, Considerazioni sull’ode Il Cinque Maggio, in Antonio Mazzarino, Indagini. Scritti di filologia, a cura di Bruno Luiselli, con la collaborazione di Antonella Bruzzone e di Anna Maria Marafelli, Roma, Herder Editrice e Libreria, 2003.

• Giuseppe Meschia, Le varianti del “Cinque maggio”, «Fanfulla della domenica», a. VI, n. 2, 13 gennaio 1884.

• Giulia Raboni, Come lavorava Manzoni, Bologna, Carocci, 2017.

• Marino Parenti, Rarità bibliografiche dell’Ottocento: materiali e pretesti per una storia della tipografia italiana nel secolo decimonono, terza edizione rifatta e di molto ampliata, Firenze, Sansoni, 1953-1964, 8 voll., vol. I, 1953.

• S.S. [Stefano Stampa], Alessandro Manzoni. La sua famiglia i suoi amici, Napoli-Milano-Pisa, Hoepli, 1885.

• Luigi Sorrento, Un amico del Manzoni e il Cinque maggio musicato: tre lettere inedite e una di Tommaso Grossi, Milano, Hoepli, 1924.

• Antonio Stoppani, I primi anni di Alessandro Manzoni. Spigolature, Milano, Cogliati, 1923.

• Alfredo Stussi, Introduzione agli studi di filologia italiana, Bologna, il Mulino, 2014.

• Felice Venosta, Il Manzoni l’amico della famiglia, Milano, Messaggi, 1875.

##submission.downloads##

Pubblicato

2019-12-20

Fascicolo

Sezione

Saggi e accertamenti testuali