Guido Ceronetti poeta: genesi ed evoluzione di «Poesie separate»

Autori

DOI:

https://doi.org/10.13130/2499-6637/15011

Abstract

Il contribuito qui proposto intende approfondire una tessera della produzione poetica di Guido Ceronetti e prende in considerazione, a partire da una sezione specifica, il cammino che, dalle prime tracce rinvenute nelle due sillogi d’esordio – i Nuovi salmi. Psalterium primum (Pacini Mariotti, 1955) e i Nuovi salmi (Stamperia Impronta, 1957) – e dalla prima raccolta einaudiana, Poesie, Frammenti, Poesie separate (1968), conduce all’opera omnia rizzoliana, La distanza. Poesie 1946-1996 (1996), e alla scelta antologica einaudiana, Sono fragile sparo poesia (2012). Il discorso si concentra sulle modifiche apportate sul piano dell’architettura interna e sulla riorganizzazione degli indici della terza sezione, dall’originario nucleo di Poesie separate a Suggerimenti dell’emozione. Rinviando a un’altra sede l’analisi delle varianti testuali, il presente articolo si pone su una linea più vicina alla filologia delle strutture: descrive l’organismo poetico nel suo divenire, nelle diverse fasi in cui esso è stato cristallizzato, rivisto e ampliato dall’autore.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Riferimenti bibliografici

La luce nella carne. Saggi sulla poesia di Guido Ceronetti, a cura di M Albertazzi e F. Lipparini, Lavis, La finestra, 2007.

Pareti di carta. Scritti su Guido Ceronetti, a cura di P. Masetti, A. Scarsella e M. Vercesi, Mantova, Tre Lune, 2015.

Guido Ceronetti:

- Nuovi salmi. Psalterium primum, Pisa, Pacini Mariotti, 1955.

- Nuovi salmi, con un disegno di Felice Andreasi, Torino, Stamperia Impronta, [1957].

- La ballata dell’infermiere, Alpignano, Tallone, 1965.

- Poesie, Frammenti, Poesie separate, Torino, Einaudi, 1968.

- Poesie. 1968-1977, Venezia e Roma, Corbo e Fiore Editori e Stampatori, 1978.

- Poesie per vivere e non vivere, Torino, Einaudi, 1979.

- Canzone per Vincent van Gogh, Verona, ex Chimaerea Officina, 1986.

- Come un talismano. Libro di traduzioni, Milano, Adelphi, 1986.

- Storia d’amore del 1812 ritrovata nella memoria e altri versi, con litografie di Mimmo Paladino, Verona, ex Chimaerea Officina, Gino Castiglioni & Alessandro Corubolo, 1987.

- Compassioni e disperazioni. Tutte le poesie 1946-1986, Torino, Einaudi, 1987.

- Disegnare poesia, con Carlo Cattaneo, Genova, San Marco dei Giustiniani, [1991].

- Scavi e Segnali. 1986-1992, Alpignano, Tallone, 1992.

- La distanza. Poesie 1946-1996, Milano, Rizzoli, 1996,

- Tre ballate recuperate dalle carte di Lugano: 1965, Alpignano, Tallone, 2003.

- Le ballate dell’angelo ferito, Padova, Il notes magico, 2009.

- La distanza. Poesie 1946-1996, Milano, Rizzoli, 2010.

- Poemi del Gineceo, Milano, Adelphi, 2012.

- Sono fragile sparo poesia, Torino, Einaudi, 2012.

Mario Gandini, Raffaele Pettazzoni negli anni 1956-1957. Materiali per una biografia, San Giovanni in Persiceto, Quaderni della Biblioteca comunale ‘Giulio Cesare Croce’, 64 (I semestre 2008).

Alessandro Lattuada, Frammenti di una luce incontaminata in Guido Ceronetti, Lavis, La finestra, 2016.

Alberto Roncaccia, Guido Ceronetti. Critica e poetica, Roma, Bulzoni, 1993.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-01-20

Fascicolo

Sezione

Saggi e accertamenti testuali