Carte Romanze: l’«albero della vita», il Simurgh e i nuovi umanisti

Parole chiave: riviste, Open Access, filologia, filologia romanza

Abstract

La genesi di «Carte Romanze», periodico semestrale on line e Open Access, fondato nel 2013 e dedicato allo «studio delle lingue e delle letterature romanze del Medioevo e del Rinascimento», trova la sua principale motivazione nel tentativo di connubio (o quanto meno di unione di fatto) fra tradizione e innovazione, perseguito a diversi livelli.


Carte romanze: the «tree of life», the Simurgh and the new humanists

The genesis of «Carte Romanze», a six-monthly online journal and Open Access, founded in 2013 and dedicated to the «study of the Romance languages and literatures of the Middle Ages and the Renaissance», finds its main motivation in the union between tradition and innovation, pursued at different levels.


https://riviste.unimi.it/index.php/carteromanze

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili

Biografia autore

Alfonso D'Agostino, Università degli Studi di Milano

 

 

 

Riferimenti bibliografici

John Brockman, "I nuovi umanisti", Milano, Garzanti, 2005 (ed. or.: "The New Humanists. Science at the Edge", 2003).

Carte romanze, http://riviste.unimi.it/index.php/carteromanze.

Anna Cornagliotti e Alfonso D’Agostino, Presentazione, «Carte Romanze», 1, 1, 2013, pp. 5-9.

Pubblicato
2017-08-01
Fascicolo
Sezione
Convegni e incontri aperti

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

1 2 > >>