Il traduttore come autore

  • Damiano Rebecchini Università degli Studi di Milano
Parole chiave: Chartier, traduzione, lettore, lettori, autore, Paul Tallemant, Vasilij Trediakovskij, Fedor Dostoevskij

Abstract

[Intervento al Seminario di APICE dedicato al volume di Roger Chartier, "La mano dell’autore, la mente dello stampatore. Cultura e scrittura nell’Europa moderna", Università degli Studi di Milano, 24 maggio 2016.]

La traduzione trasferisce il testo in una dimensione ‘altra’ rispetto a quella designata dall’autore, perché lo trasferisce in un’altra lingua e in un altro contesto, con le inevitabili perdite, aggiunte, adattamenti. Il processo è meno evidente nel caso di lingue tra loro vicine, ma diventa sempre più invasivo nel caso di traduzioni fra lingue lontane tra loro, tanto da trasformare il traduttore in autore.

 

The translator as an author

Lecture given at APICE Seminar about Roger Chartier’s book “La mano dell’autore, la mente dello stampatore. Cultura e scrittura nell’Europa moderna", University of Milan, Milan, 24th May 2016.

Translation shifts a text from the ‘original’ linguistic dimension to a different one, within new context, language and culture. There are, at the same time, loss, addiction, and adjustment. This process is not obvious in case of similar languages, but in translations from highly different languages it converts the translator into an author.

 

 

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili

Biografia autore

Riferimenti bibliografici

Roger Chartier, "La mano dell’autore, la mente dello stampatore. Cultura e scrittura nell’Europa moderna", Roma, Carocci, 2015.

Baldesar Castiglione, "Il libro del Cortegiano", a cura di Walter Barberis, Torino, Einaudi, 1998.

Umberto Eco, "Dire quasi la stessa cosa. Esperienze di traduzione", Milano, Bompiani, 2003.

Jurij Michailovic Lotman, "Cercare la strada", in Id., "Cercare la strada: modelli della cultura", trad. di Nicoletta Marcialis, introduzione di Maria Corti, Venezia, Marsilio, 1994.

Dominique Arban, "Les années d’apprentissage de Fiodor Dostoïevski", Paris, Payot, 1968.

Pubblicato
2016-10-06
Fascicolo
Sezione
Convegni e incontri aperti

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i